Not seeing a Scroll to Top Button? Go to our FAQ page for more info.

Registrati



Password dimenticata?

Nome utente dimenticato?

Registrati

A.M.A Eventi

<<  Ottobre 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Statistiche

mod_vvisit_counterOggi112
mod_vvisit_counterMese2692
mod_vvisit_counterDal 5/9/11106286

Online

 2 visitatori online

Home Rubrica Medica Le Uveiti: patologia e trattamento
Le Uveiti: patologia e trattamento
Mer. 09 Maggio 2012 09:25

doctor

A cura del Centro di Riferimento Regionale
per la cura delle Malattie Autoimmuni Sistemiche - Lupus Clinic
dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi - Firenze

Per uveite si intende un processo infiammatorio a carico di alcune strutture dell'occhio ed in particolare del segmento anteriore (a prognosi generalmente buona), del segmento intermedio e del segmento posteriore (a prognosi talvolta meno favorevole). 

Le uveiti possono essere classificate in base alla loro localizzazione (anteriore, intermedia, posteriore e panuveite quando interessa tutte le strutture dell'occhio), al decorso clinico (acuto, cronico, recidivante) ed infine in base alla mono o bilateralità.

Le uveiti anteriori rappresentano in occidente il tipo più frequente e costituiscono il 90 % circa dei casi di uveite che si presenta al medico di medicina generale; queste forme solitamente sono caratterizzate da “arrossamento dell'occhio”, ma anche da dolore ed offuscamento della visione (questi ultimi 2 elementi devono particolarmente indirizzare il paziente verso lo specialista oculista).

Le uveiti intermedie e quelle posteriori rappresentano un problema oculistico più importante, in quanto possono essere responsabili di riduzione permanente della visione.

uveiti

Molteplici possono essere le cause di uveite:

  • idiopatiche (senza causa apparente, costituiscono spesso la maggior parte delle forme di uveite)
  • infettive (tubercolosi, sifilide, toxoplasmosi, herpes virus, HIV, etc)
  • infiammatorie croniche in corso di malattie del sistema immunitario
    • Sarcoidosi
    • Sindrome di Behçet
    • Spondiloartriti sieronegative (spondilite anchilosante, artrite psoriasica, artriti reattive ed HLAB-27 correlate)
    •  Malattie infiammatorie croniche dell'intestino
    • Sindrome di Cogan (atipica)
    • Lupus eritematoso sistemico
  • paraneoplastiche o secondarie all'utilizzo di alcuni farmaci (meno frequentemente)

La terapia delle uveiti varia sostanzialmente in base alla localizzazione ed alla patologia sistemica di base. Le uveiti anteriori solitamente rispondono in maniera favorevole alla terapia con cortisonici locali; nei casi resistenti possono essere necessari cortisoni per os od altri farmaci come il metotressato o la ciclosporina.

La terapia delle forme intermedie e posteriori solitamente si bassa sull'utilizzo del cortisone per via sistemica e, nei casi resistenti, di terapie immunosoppressive “tradizionali” (ciclosporina, metotressato, azatioprina e micofenolato) o “biologiche” (inibitori del TNF-alfa principalmente)

uveiti

^

 

© 2014 Associazione Malattie Autoimmuni Mario Rossi
Decreto Iscrizione N. 3954 DEL 29/11/2007 - CF 94140070486
Sede Legale: Via Aretina 155 - 50136 Firenze -